Lazio

Il territorio della regione Lazio ha una natura mista. Più della metà del territorio è occupato da colline di roccia vulcanica che ha l’umidità giusta per la coltivazione della vite.

I vini di questa regione sono molto ben riconoscibili e amati in tutto il mondo. Le cantine che oggi conosciamo hanno percorso una lunga strada di sviluppo, pur rimanendo nell’ombra nonostante il loro buon potenziale. Finalmente esse hanno ottenuto il riconoscimento che meritano e hanno raggiunto un elevato successo. La regione è particolarmente famosa per la produzione dei vini rossi.

Le più venerate cantine sono situate nel territorio dei Castelli Romani, che si trovano vicino a Roma e nelle vicinanze dell’Alta Tuscia, circondata dalle colline della Sabina di particolare bellezza. Nei territori tra la città di Frosinone e la provincia di Latina i viticoltori coltivano la varietà di vitigno rosso Cesanese.

In realtà, 80% dei vigneti del Lazio sono riservati per la coltivazione delle uve bianche. La maggior parte delle quali va per la produzione del famoso vino di questa regione: il Frascati.

La più comune varietà di uva bianca, che cresce nella regione, è la Malvasia Bianca di Candia, la seguono Malvasia Puntinata, Sangiovese, Trebbiano Toscano (conosciuto localmente come Procanico), Trebbiano Giallo (conosciuto localmente come Rossetto), Grechetto, Moscato Bianco e Bombino, Malvasia e Passerina del Frusinate.

Le uve rosse che crescono qui da secoli sono Cesanese e Nero Buono di Cori e vengono utilizzate per la produzione dei vini: Aleatico, Canaiolo, Cabernet Sauvignon, Syrah, Montepulciano, Merlot e Sangiovese.

Chi ha mai provato i vini di Lazio, egli non dimenticherà mai il loro gusto fantastico!

Tour Lazio


Condividi in social
Яндекс.Метрика