Molise

Nonostante che la regione Molise abbia il terreno adatto per la coltivazione della vite, questo ramo non è stato molto sviluppato. Ciò è dovuto al fatto che la maggior parte dei territori, che sono adatti per la viticoltura (fin dai tempi dell’Impero Romano), sono stati impegnati per altre esigenze agricole. Si tratta di settori come la coltivazione di ulivi e il pascolo del bestiame. Per questo motivo la regione attivamente produce olio d’oliva e vari formaggi.

Tutti i vigneti sono collocati solo in due province: quella di Campobasso (nella bassa valle del fiume Biferno) e Isernia (vicino al Volturno). La qualità delle uve è molto influenzata dalla vicinanza con la regione Abruzzo. Qui è coltivata la varietà del vitigno Montepulciano d’Abruzzo, che occupa 2/3 del territorio della regione Molise, nelle restanti terre crescono delle qualità d’uva rossa: Aglianico, Cabernet Sauvignon, Sangiovese. Le uve bianche sono rappresentate da: Trebbiano Toscano, Malvasia Bianca, Bombino, Chardonnay, Greco Bianco, Falanghina, Moscato Bianco, Savignon e Pinot Bianco.

Nella regione Molise ci sono tre vini che hanno ricevuto la categoria DOC: il Pentro d’Isernia (in provincia di Isernia), il Biferno (in provincia di Campobasso) e il Molise (prodotto in entrambe le province).

Vale la pena di evidenziare il vino Biferno prodotto da uve Montepulciano con un pizzico di Aglianico che crescono nella valle tra i fiumi Fortore e Trigno, vicino alle città Guglionesi e Larino. Questo vino ha una particolare tecnologia di produzione.

Completano la carta dei vini della regione – il Terre degli Osci e il Rotae.

Chi ha mai provato il vino Molise, non dimenticherà mai il suo gusto fantastico!

Tour Molise


Condividi in social
Яндекс.Метрика